La maggior parte delle imprese ed aziende agricole dispone di punti di estrazione o prelievo in reti d’acqua che richiedono una lettura accurata del flusso. Questi punti di adduzione provengono sia da canali aperti che da condutture coperte in pressione, per raggiungere irrigatori laterali o pivot. Poiché le risorse idriche si vanno sempre più impoverendo, l’importanza della loro misurazione diventa ogni giorno più pressante.

In passato, l’idea che le sorgenti sotterranee fossero inesauribili perché rinnovabili stagionalmente considerava superflua questa esigenza. L’importanza di una giusta ed equilibrata distribuzione è invece determinante in mancanza di precipitazioni e con perduranti siccità. L’irrigazione controllata diventa necessità vitale per la sopravvivenza e la razionalizzazione dei consumi d’acqua dalle falde di alimentazione rimaste.

Il misuratore di portata con la stazione di monitoraggio ambientale AGR3PRO fornisce un’accurata ed economica soluzione per queste applicazioni, utilizzando un sensore di flusso ad inserzione elettromagnetico per tubi da 50 mm a 1000 mm di diametro. Il sensore è privo di parti in movimento e con una minima invasività che garantisce assenza di manutenzione ordinaria.

Lo strumento può rilevare oltre alle portate istantanea e totalizzata, anche altri parametri idrodinamici caratteristici, quali ad esempio pressione, temperatura e così via.

Pubblicato in: Esperienze di progetto

Ultimi articoli