La direttiva ATEX (dal francese ATmosphere EXplosible) stabilisce i requisiti armonizzati relativi ad apparecchi elettrici e non elettrici, destinati ad essere utilizzati in ambienti potenzialmente esplosivi, ossia quei luoghi ove la presenza di sostanze infiammabili allo stato di gas, vapori, nebbie o polveri e di potenziali sorgenti di innesco possano diventare efficaci in presenza dei lavoratori.

Sono inclusi i dispositivi di sicurezza destinati ad essere utilizzati fuori dall’atmosfera esplosiva, utili o indispensabili per il funzionamento sicuro degli apparecchi o sistemi di protezione relativamente ai rischi di esplosione.

Gli apparecchi devono garantire un livello di sicurezza adeguato alla zona in installazione e, a tal riprova, devono essere sottoposti a specifici test ed ottenere una certificazione a seconda della nazione in cui verranno utilizzati.

Le prove di tipo e le certificazioni seguono i seguenti standard per atmosfere esplosive:

  • Serie EN 60079: si applica ad apparecchiature elettriche destinate ad atmosfere potenzialmente esplosive per gas infiammabili e polveri combustibili
  • Serie EN 13463: per apparecchiature non-elettriche destinate ad atmosfere potenzialmente esplosive per gas infiammabili e polveri combustibili

Di seguito riportiamo esempi di contrassegni di apparecchiature Ex:

Nomenclatura apparecchiature elettriche:

  • CE = Conforme alle Direttive CE
  • xxx = Numero Ente Notificato
  • Ex = Apparecchi per uso in atmosfera potenzialmente esplosiva
  • 1 = Gruppo apparecchiature
  • 2 = Categoria Apparecchiature
  • 3 = Ambiente (G per gas) (D per polveri)
  • Ex = Protezione Ex
  • 4 = Modalità di protezione
  • 5 = Gruppo di gas
  • 6 = Classe di temperatura (T1-T6)
  • EPL = indica il rischio di accensione intrinseco nell‟apparecchiatura, indipendentemente dal modo di protezione adottato. È riconosciuto infatti il vantaggio di identificare e marcare tutti i prodotti in base al loro rischio intrinseco di accensione. Il metodo è alternativo e non sostitutivo di quello tradizionale.

Nel dettaglio:

1 2 3

1 Gruppo apparecchiatura

2 Categoria Apparecchiatura

3 Tipo di atmosfera
G = gas
D = polveri

I Apparecchiature usate in
miniera

M1 - Protezione molto elevata
Apparecchiature funzionanti
anche in presenza di atmosfera
esplosiva

M2 - Protezione elevata
Apparecchiature che in presenza
di atmosfera esplosiva devono essere
messe fuori tensione

II Apparecchiature usate in
tutte le altre Ex atmosfere
(superficie)

1 - Protezione molto elevata
Presenza di atmosfera esplosiva:
sempre, spesso e per lunghi periodi

Gruppo G (Vapori di gas)
Zona 0
Gruppo D (Polveri)
Zona 20

2 - Protezione elevata
Presenza di atmosfera esplosiva:
probabile

Gruppo G (Vapori di gas)
Zona 1
Gruppo D (Polveri)
Zona 21

3 - Protezione normale
Presenza di atmosfera esplosiva:
scarsa possibilità e per breve periodo

Gruppo G (Vapori di gas)
Zona 2
Gruppo D (Polveri)
Zona 22

4

Gruppo G

Codice


Norma ENCategoria
oImmersione in olio
60079-6M2-2G
pIncapsulamento a pressione

60079-2

M2-2G

qRiempimento a sabbia

60079-5

M2-2G

dCustodia antideflagrante

60079-1

M2-2G

eSicurezza aumentata

60079-7

M2-2G

iaSicurezza intrinseca 1 o 2 eventi

60079-11

M2-1G

ibSicurezza intrinseca 1 evento

60079-11

M2-2G

mIncapsulamento

60079-18

M2-2G

kIncapsulamento liquido
nAApparecchiature non generante
scintille

60079-15

3G
bA fonti di innesco controllate

60079-26

1G
cProgettato in sicurezza
50303M1
Gruppo D
Codice
Norma ENCategoria
Ex tD
Custodia a tenuta di polvere
61241-11D
Ex pD
Protezione con pressurizzazione

61241-4

2D
Ex iD
Protezione con sicurezza intrinseca

61241-11

1D
Ex mD
Protezione con incapsulamento

61241-18

1D

5


Temperatura
di
accensione
°C
I Gruppo di esplosioneMiniere (Metano)
II Gruppo di esplosionePer tutti i gas del gruppo II se il grado
di protezione lo permette. Norma 50021
Gruppo A
Per tutti i gas del gruppo IIA
se il grado di protezione lo
richiede. Norma 50020
Acetone
Acido acetico
Ammoniaca
Etano
Cloruro di metilene
Metano CH4
Ossido di carbonio
Propano
n-Butano
n-Butile
Idrogeno solforato
n-Esano
Acetaldeide
Etere etilico
Nitrito di etile
540
485
630
515
556
595
605
470
365
370
270
240
140
170
90
Gruppo B
Per tutti i gas del gruppo IIA - IIB

se il grado di protezione lo richiede.
Norma 50020

Etilene
Ossido di etile
425
429 - 440
Gruppo C
Per tutti i gas del gruppo IIA - IIB - IIC
se il grado di protezione lo richiede.

Norma 50020

Acetilene C2H2
Bisolfuro di carbonio
Idrogeno H2
305
102
560

6

Temperatura di riferimento ambiente: -20-+40°C.
Per la classe delle polveri far seguire la lettera T dalla temperatura superficiale massima esempio T135°C

Classe di Temperatura
Gruppo II
Temperatura superficiale
massima °C
T1450
T2300
T3200
T4135
T5100
T685

EPL

Comparazione tra EPL e ATEX

ZonaCategoria AtexMetodo di protezione
EPL
01GEx ia - Ex ma
Ga
12GEx d - Ex e - Ex i - Ex m - Ex p - Ex o - Ex q
Gb
23G

Ex d - Ex e - Ex i - Ex m - Ex p - Ex o - Ex q - Ex n

Gc
201D

pD – mD – tD – iaD - ibD

Da
212D

pD – mD – tD – iaD - ibD

Db
223D

pD – mD – tD – iaD - ibD

Dc

Pubblicato in: Libreria tecnica

Ultimi articoli