Le principali applicazioni riguardano la misura, la sorveglianza e il controllo del rendimento energetico di emissioni a camino per impianti a combustione, forni di incenerimento, turbine, termo compressori e simili.

I principi di misura più utilizzati sono il moderno "ultrasonico" contrapposto e complementare al classico elemento primario "a pressione differenziale" su tubo di Pitot Darcy e derivati.
Mentre con il primo ci si spinge attualmente fino a temperature di circa +400°C, con il secondo il limite è rappresentato dalle caratteristiche di resistenza del materiale costruttivo.

Comuni a entrambe le metodologie sono gli attributi del fluido in misura: sporco, aggressivo, contaminante e in possibile mescolamento a particelle di micro pulviscolo assieme a gas di varia natura.

Contattaci per richiedere un preventivo gratuito